Checult

Scopri il tuo cult!
Recensioni

300 (2006)

300 (2006)

Sesso, sangue e addominali.

Il pitch di 300 dev’essere andato più o meno così.

– Ciao Warner Bros., sono Zack Snyder e oggi t’insegno una parola nuova: “cinecomic“.

– Molto piacere Zack, intendi dire un film tratto da un fumetto, giusto? Non è così nuova, proprio l’anno scorso è uscito Sin City, fichissimo.

– Fico sì, grazie al cazzo: è un noir! Sai che ci vuole. Ma gli incassi? Meh. Io vi faccio fare il botto.  Vi faccio un film che le vostre madri si bagneranno al sol pensiero della barba di Leonida, un film di pura estetica macho, dove i protagonisti sono dei pazzi esaltati, militaristi e sanguinari, che buttano da una rupe gli infanti malati e quelli buoni nudi in mezzo alla neve coi lupi.

– Eh no caro, la gente vuole grandi personaggi, caratterizzazioni sopraffine!

– E invece sarà un film senza dialoghi, solo frasi a effetto. Un film con personaggi o bellissimi o bruttissimi, pozzi giganti e neri il cui unico scopo è quello di scaraventarvi dentro emissari persiani, un villain effeminato e pieno di piercing, frecce come se piovesse e tanto, tanto sangue.

– Andiamo bene. E invece l’attenzione al gentil sesso? Il mondo non è fatto solo di uomini e froci, Zack!

– E infatti ci saranno 300 uomini veri e una sola, vera donna, una donna (aka Cersei Lannister!) con un par de palle che voi dirigenti incravattati vi sognate; una donna che ci sia da scopare o uccidere non fa differenza, basta che sia per amore: amor di Patria. E ancora corpi scolpiti nella pietra, non nella CGI, ché addominali così, voi incravattati lardosi, non è che ve li sognate, li desiderate la notte ma sopra di voi, a tendersi e contrarsi mentre uno spartano vi si fotte. E quegli addominali saranno marmo, nei cui screzi è inscritto il segreto ultimo della nostra piccola ma gloriosa Nazione. Perché il mondo deve sapere che uomini liberi si sono opposti a un tiranno, che pochi si sono opposti a molti eccetera eccetera. Insomma, abbasso tutti gli imperii mistificatori.

– Ma Zack, noi siamo americani, in pratica siamo l’Impero! Questa è follia!

– Follia? QUESTA. È. SPARTAAAAA.

2 Comments

Lascia un Commento

Informazioni sull'Autore

Charlize Terùn

Emersa come dea ermafrodita dall'oro liquido sospirando "J'Adore", ha deciso che le piacque e piace tutto, compresa e in primo luogo la propria ambiguità. Quando la società imperialista le impedisce di vedere almeno 7 film a settimana diventa FURIOSA.

Checult

cultomatic_mock

...Attendere...

Cultomatic sta cercando il miglior cult in base alle tue preferenze, Attendi....

? min .
Vai al Film oppure Riprova
Checult Checult

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi