Checult

Scopri il tuo cult!
Recensioni

El Mariachi (1992)

El Mariachi

Ne uccide di più la chitarra o il mitra?

Opera prima del regista di Sin City, El Mariachi è il primo capitolo della cosiddetta “Trilogia del Mariachi”, cui hanno seguito i più famosi Desperado e C’era una volta in Messico. A differenza dei successivi capitoli più celebri, che hanno coniato il genere del burrito-western, questo film ha sempre il Messico come ambientazione, ma in una salsa più “narc” che western.

Merita di essere visto almeno una volta, perché El Mariachi è un indiretto “documentario” sulla realizzazione di una pellicola con pochissimo budget. Gira persino la leggenda che Rodriguez accettò di fare da cavia a medicinali sperimentali per ottenere i 7000$ necessari. Lavorando con attori non professionisti, Rodriguez riuscì comunque ad esprimere i primi barlumi del suo talento registico confezionando un film d’azione con un ritmo e una buona dose di ironia.

L’incipit è accattivante: un mariachi, ovvero un suonatore di chitarra messicano squattrinato, si ferma per qualche giorno in un paesino arido e sperduto. Per uno scambio fortuito si ritrova una custodia piena di armi al posto della sua chitarra.

Uno sconosciutissimo Carlos Gallardo interpreta il protagonista. Negli anni successivi Rodriguez si poté permettere di avere un Antonio Banderas in gran forma per interpretare il suo mariachi, e renderà grazie a Gallardo riservandogli dei cammei nei successivi capitoli della trilogia.

El Mariachi è praticamente un b-movie, ma chi ama lo stile western-pulp di Rodriguez non può assolutamente perderlo.

Durata:

  • 1h 21min.

Sceneggiatura:

Colonna sonora:

Lascia un Commento

Informazioni sull'Autore

Robert De Lirio

Checult

cultomatic_mock

...Attendere...

Cultomatic sta cercando il miglior cult in base alle tue preferenze, Attendi....

? min .
Checult Checult

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi