Checult

Scopri il tuo cult!
Recensioni

Colazione da Tiffany (1961)

Colazione da Tiffany

Holly Golightly è una persona orrenda?

Questo film è così tanto cult che non hai bisogno di chiederti come lo sia diventato. Voglio dire, s’intitola Colazione da Tiffany, cosa c’è di più eternamente chic?

Eppure dietro l’apparente perfezione di uno charme senza tempo (l’irriverente Holly Golightly schiude il proprio cuore a un Gatto sulla scala antincendio suonando Moon River alla chitarra al bagliore di una luna newyorkese, uno scrittore squattrinato la osserva incantato dal piano di su) in Colazione da Tiffany succedono in realtà cose orrende che neanche Park Chan-wook. Orrende ti dico. Sto esagerando? Forse, ma decidiamo insieme dopo aver letto quanto scrivo qui di seguito.

Prendiamoci un attimo per parlare del giapponese di Colazione da Tiffany

Il burbero Mr. Yunioshi è un classico esempio di yellowface (quando un attore bianco, in questo caso il comico Mickey Rooney, indossa del trucco per imitare i connotati asiatici, spesso a scopo caricaturale. Qui alcuni esempi). Il viso grottesco, coi dentoni che sporgono e gli occhi chiusi, il ridicolo scandalizzarsi davanti al libertinismo della protagonista e la goffaggine slapstick lo rendono una delle rappresentazioni più razziste del popolo giapponese. Ma questo è niente!

Holly Golightly sapeva

Il personaggio di Yunioshi è un facile bersaglio cui puntare il dito contro, ma la vera colpa di Colazione da Tiffany è un’altra: il cinismo che, non credendo in niente, finisce per romanticizzare tutto: prostituzione (maschile e femminile), mafia, pedofilia, abbandono di animale e matrimonio forzato. Tutto questo succede nel film, ma viene liquidato con una scrollata di spalle della finta ingenua Holly. Ma come tutti i cult, alla fine Colazione da Tiffany riesce a farsi perdonare anche agli occhi dello spettatore più severo, infliggendo alla sua protagonista la punizione suprema: l’amore.

Lascia un Commento

Informazioni sull'Autore

Charlize Terùn

Emersa come dea ermafrodita dall'oro liquido sospirando "J'Adore", ha deciso che le piacque e piace tutto, compresa e in primo luogo la propria ambiguità. Quando la società imperialista le impedisce di vedere almeno 7 film a settimana diventa FURIOSA.

Checult

cultomatic_mock

...Attendere...

Cultomatic sta cercando il miglior cult in base alle tue preferenze, Attendi....

? min .
Checult Checult

Anche se sono buoni, sappiamo che i cookies fanno male ai denti: promettiamo di distribuirne con discrezione. Nun me fido

I nostri cookie sono gluten free e servono a rendere l'esperienza più appetibile. Se rimani con noi senza modificare le impostazioni accetti di compromettere la tua dieta.

E vabbè