Checult

Scopri il tuo cult!
Recensioni

Brood – La covata malefica (1979)

Brood - La covata malefica

“Tesoro, io e tua madre abbiamo un po’ di problemi, roba con una covata malefica di mezzo, niente di serio, su!”

Che David Cronenberg sia un fanatico della psicoanalisi è un dato di fatto, se si va a fare il pelo alla sua filmografia.
I più fanatici di voi se lo ricorderanno persino nei panni di uno psicologo nel film Cabalin cui mostra insolite (e pessime) doti recitative, ma questo è un altro film e un’altra storia.
Qui stiamo parlando di lui dietro la macchina da presa ed uno dei suoi film meno conosciuti ma più riusciti: Brood – La covata malefica.

Brood racconta di una famiglia a pezzi: lei, Nola, rinchiusa in un istituto psichiatrico in un totale stato di schizofrenia; lui, Frank, che cerca di tirare avanti e dimenticare la moglie che sembra non dare segni di guarigione; infine Candice, sei anni, sballottata da un genitore e l’altro.
Quando la bambina, dopo una visita alla madre, torna con dei lividi addosso, Frank decide di portare la questione sul piano legale.

Da quel punto, Cronenberg trasforma Brood da un bel dramma famigliare ad il suo solito eccentrico “body-horror”, mettendo la quinta: omicidi per mano di strani nani deformi, uno psicologo che nasconde qualcosa nel suo istituto ed infine il segreto di Nola, raccapricciante e più che mai simbolico riguardo la malattia mentale.

Brood dunque, oltre ad essere un Horror di tutto rispetto di fine anni ’70, è una lucidissima parabola sull’abuso ed i problemi domestici.
I nani malefici che uccidono chiunque “minacci” la famiglia di Nola, ‘sta covata del male, ‘sti benedetti Teletubbies di Belzebù, sono la perfetta rappresentazione della malattia mentale e dell’odio che scaturiscono da una donna a pezzi.
Preparatevi dunque ad una visione forte e carica di significato.
Che vi farà stare lontani almeno quattrocento metri da un asilo.
O da un circo.
O dai figli dei vostri parenti.
Proteggetevi durante i vostri amplessi, per cortesia.

Durata:

  • 1h 32min.

Sceneggiatura:

Colonna sonora:

Lascia un Commento

Informazioni sull'Autore

Bucio de Cult!

Checult

cultomatic_mock

...Attendere...

Cultomatic sta cercando il miglior cult in base alle tue preferenze, Attendi....

? min .
Checult Checult

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi