Checult

Scopri il tuo cult!
Recensioni

Bastardi senza gloria (2009)

bastardi senza gloria

La WW2 secondo Quentin Tarantino.

Quentin Tarantino può fare quello che vuole: Bastardi senza gloria, film ambientato nella WW2 che non deve necessariamente farti piangere o sentire in apprensione, ne è la prova.

Nel concepire INGLOURIOUS BASTERDS (il titolo originale) Tarantino sembra essersi chiesto: “Con quale categoria politico-sociale posso esprimere tutto me stesso senza che nessuno mi possa dire nulla?”. La risposta è stata tanto semplice quanto rivelatoria: “I NAZISTI!!!”.

Quindi che ha fatto? Sconvolgendo e rimescolando un po’ la storia scritta sui libri, si è inventato un corpo speciale dell’Esercito americano, la cui specialità è sterminare i nazisti, senza misericordia, senza perdono, senza intermediazioni di sorta. Dei perfetti nazisti contro i nazisti: i Bastardi.

La redenzione dei tedeschi

Con questo film Tarantino ha compiuto una specie di miracolo, mai riuscito neanche ai film più autorevoli ambientati nella WW2: affrontare con magistrale ironia qualcosa che non ha davvero nulla di ironico. Gli stessi attori tedeschi presenti nel cast hanno dichiarato che con questo film Tarantino è riuscito, in un certo senso, a redimere i tedeschi contemporanei da quel peccato originale che si portano dietro dalla fine della guerra.

Altra scelta lodevole del regista, a mio avviso, è stata la verosimiglianza linguistica che ha voluto mantenere per tutto il film: ogni nazione parla con la sua lingua reale (consiglierei, in tal senso, la visione in lingua originale).

Solo due parole: CHRISTOPH WALTZ

Parliamo degli attori. Brad Pitt non ha bisogno di presentazioni: perfettamente avvezzo a calarsi nei tipici personaggi tarantiniani, interpreta il tenente e comandante dei Bastardi, Aldo Rayne. Il resto del cast è un sapiente amalgama di 4 nazionalità diverse. Ma il vero, anzi IL VERO miracolo Tarantino l’ha fatto tirando fuori dagli anfratti delle produzioni televisive austriache Christoph Waltz. Quest’uomo, prima sconosciutissimo al pubblico internazionale, ha vinto un Oscar interpretando l’ufficiale delle SS Hans Landa e, dettagliuccio insignificante, parlando con nonchalance tutte e 4 le lingue del film.

Per farla breve, se volete vedere un film sulla WW2 libero dalla tipica e – intendiamoci – necessaria drammaticità con cui si tratta al cinema questo periodo storico, Bastardi senza gloria è senz’altro il film che fa per voi. Piccolo spoiler: la fine del film non è esattamente quella che avete studiato a scuola.

Lascia un Commento

Informazioni sull'Autore

Robert De Lirio

Checult

cultomatic_mock

...Attendere...

Cultomatic sta cercando il miglior cult in base alle tue preferenze, Attendi....

? min .
Vai al Film oppure Riprova
Checult Checult

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi