Checult

Scopri il tuo cult!
Recensioni

Ocean’s Eleven – Fate il vostro gioco (2001)

Ocean's Eleven

Una sciarpa di seta in una sera di primo autunno: non ti cambia la vita, ma ti fa sentire molto più fico (e ti salva dal torcicollo).

Una spensierata festa tra amici. Ecco come potremmo definire Ocean’s Eleven, uno dei più rappresentativi film di Steven Soderbergh, remake dell’omonimo film del ’60. All’inizio del nuovo millennio il regista del più impegnato Traffic contribuisce ad arricchire il filone dei caper movie, ovvero i film intorno ai quali ruota un furto elaborato, un colpo grosso, una truffa.

In questo film abbiamo una grande rapina organizzata da Daniel Ocean, interpretato da un George Clooney in gran spolvero, con sfondo i casinò di Las Vegas. Ocean decide di mettere su una squadra di 11 elementi, ognuno specializzato in una disciplina utile alla causa. Niente di più semplice. Il tutto viene impacchettato in una confezione colorata, elegante e gradevole alla vista. Un cast stellare interpreta una sceneggiatura lineare e pulita con una forte dose di ironia e leggerezza, regia cromatica che punta sulle scenografie, le location d’impatto e l’eleganza dei vestiti.

Il film non è mai violento, non si tira mai fuori una pistola, nessuno si fa male, si ruba ai ricchi. Una correttezza politica che ci esenta da qualsiasi impegno di giudizio morale dà adito al film di arricchire il fascino attorno allo stereotipo del “ladro gentiluomo”. La squadra di Ocean non ha alcuna pretesa se non quella di divertire (e ci riesce) con eleganza. Esattamente come una festa spensierata tra amici ben riuscita.

Non è un film che rimane nella storia per il suo messaggio, ma per la sua rilassatezza. Il fascino, poi, intrinseco di vedere ogni singola fase dell’organizzazione di una grande rapina è l’ultimo ingrediente che serve per invogliarci ogni tanto a rivedere un film come questo. Ocean’s Eleven è così: una sciarpa di seta con la quale scaldarsi in una serata di primo autunno: non è di sicuro un oggetto che ti cambia la vita, ma è una gradevole sensazione che ogni tanto ti va di riprovare.

Il film è diventato una trilogia, che a sua volta ha dato vita a uno spin-off tutto al femminile.

Lascia un Commento

Informazioni sull'Autore

Robert De Lirio

Checult

cultomatic_mock

...Attendere...

Cultomatic sta cercando il miglior cult in base alle tue preferenze, Attendi....

? min .
Vai al Film oppure Riprova
Checult Checult

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi