Checult

Scopri il tuo cult!
Recensioni

Benvenuti a Zombieland (2009)

benvenuti a zombieland

Non importa quale sia il vostro umore di partenza. Benvenuti a Zombieland vi salverà da quell’apocalisse chiamata vita.

Giornata difficile a lavoro, all’università o a scuola? Benvenuti a Zombieland.

Il ragazzo o la ragazza per cui avete una cotta sembra non capire ed apprezzare quello che fate per lui o per lei? Benvenuti a Zombieland.

“Oh ragazzi, stasera ci spariamo un film da me? Ho già le birre in frigo e una montagna di patatine”. Benvenuti a Zombieland!

Qualunque sia il vostro umore di partenza, non importa. Zombieland diventerà una sorta di go to movie che vi salverà ogni volta e che non vi stancherete mai di rivedere. Vi chiederete: e come farebbe a salvarmi in questa apocalisse chiamata vita? Semplice, perché segue una serie di regole che lo rendono alive and kicking, come direbbero quelli bravi.

Una lista perfetta
  • Regola numero 1: Azzeccare il cast.

Difficilmente troverete un cast più perfetto di questo: Jesse Eisenberg, lo sfigato per eccellenza; Emma Stone, sorella protettiva (e devo dirlo, sexy come non mai); Abigail Breslin, che dimostra di non essere più solo una Little Miss Sunshine; Woody Harrelson, che sembra un bambinone mai cresciuto, pur essendo badass.

  • Regola numero 2: Saper mischiare i generi.

Se non lo avevate ancora capito, Benvenuti a Zombieland parla di un’apocalisse zombie. La base è quindi l’horror, ma rivisitato in chiave comica, come nel meraviglioso L’Alba dei Morti Dementi, fonte di ispirazione del regista. Inoltre state pur certi che l’azione non mancherà.

  • Regola numero 3: Il cameo più bello della storia del cinema.

Bill Murray, signore e signori. Non aggiungo altro.

  • Regola numero 4: Non tutti i fallimenti vengono per nuocere.

Questo, come molti altri, sarebbe potuto essere un film completamente diverso. John Carpenter ha rifiutato la regia, Megan Fox ed Evan Rachel Wood hanno rifiutato il ruolo andato ad Emma Stone. Il ruolo di Jesse Eisenberg sarebbe dovuto essere stato interpretato inizialmente da Jamie Bell, poi da Taylor Lautner. Eppure il film è perfetto così com’è.

  • Regola numero 5: Zombie kill of the week.

Perché una sfumatura videoludica non guasta mai, Scott Pilgrim docet. Quindi vi beccate pure l’uccisione zombie della settimana.

  • Regola numero 6: Non tirare per le lunghe quando non serve.

Con soli 84 minuti, il ritmo è sempre alto e alla fine ne vorrete ancora. E ne avrete, perché il sequel uscirà nel 2019.

  • Regola numero 7: Il cameo più bello della storia del cinema.

Seriamente ragazzi, BILL FUCKING MURRAY.

1 Comment

Lascia un Commento

Informazioni sull'Autore

Kult Russell

Checult

cultomatic_mock

...Attendere...

Cultomatic sta cercando il miglior cult in base alle tue preferenze, Attendi....

? min .
Checult Checult

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi